post

 

Che ccuboincubatorios’è

Lo studio Guido Silipo Associati ha ideato,  nel 2013/2014, per “Metalnet, le Reti d’impresa in Calabria”, progetto curato dalla Confindustria Regionale Calabrese, coordinato da Bioformat Innovation Technology, una piattaforma che presenta un servizio denominato

“Incubatore delle Reti d’impresa”.

L’obiettivo dell’Incubatore di Reti è  quello di:

contribuire a generare un ambiente favorevole alla nascita e allo sviluppo di reti di impresa, tanto diffondendo la necessaria informazione, quanto prendendosi cura degli aspetti relazionali;

accompagnare le imprese alla formulazione degli obiettivi e delle strategie;

assistere le imprese nella ricerca e selezione di possibili partners da inserire nella rete o di imprese e reti con cui interagire;

assistere le reti nella fase di elaborazione e formalizzazione del contratto;

accompagnare le reti costituite fino alla fine della fase di startup;

valorizzare le buone prassi e favorire lo scambio delle esperienze.

 

Dal punto di vista pratico, l’attività dell’incubatore di reti si configura come centro per l’assistenza alla costituzione delle reti di imprese dall’ideazione alla startup. Il fatto di costituire un incubatore localizzato, laddove le reti si presentano come capaci di superare i limiti imposti dal territorio, permette di potenziare le possibilità di dialogo fra l’ambito locale e il mercato globalizzato, tanto in termini di identificazione di possibili sbocchi per le idee e per le produzioni locali quanto come contributo all’incremento dell’attrattività del territorio come possibile destinatario di investimenti e insediamenti produttivi.

La ratio dell’incubatore sta nella centralizzazione delle competenze e delle risorse necessarie a dare avvio alle attività dei contratti di rete, riducendo al minimo il lasso di tempo intercorrente fra l’idea della rete e la sua messa in attività sul mercato. In questa maniera costituirà un attrattore di risorse e un generatore di opportunità per le imprese del sistema.

Una parte considerevole dell’attività dell’incubatore non sarà, tuttavia, direttamente in contatto con le reti costituende, ma sarà focalizzata sulla predisposizione delle opportunità. Questo sarà messo in pratica in due maniere: quella passiva, consistente nell’osservatorio delle opportunità, quella attiva, nell’ascolto delle esigenze delle aziende, per favorire le attività di lobby delle associazioni industriali.

 

Dal punto di vista organizzativo, lo stesso incubatore è un contratto di rete fra imprese di servizi, mentre la partecipazione dei professionisti, che non costituiscono azienda secondo i parametri italiani, si configurerà come incarico di consulenza.

I trigger che di volta in volta azioneranno l’incubatore sono sostanzialmente tre: la richiesta di assistenza di un’azienda con un’idea da realizzare in rete, la richiesta di assistenza di un gruppo già costituito, del tutto o in parte, l’opportunità  generatasi nel mercato.

Nei tre casi identificati, per prima cosa, l’incubatore dovrà collaborare all’implementazione della compagine delle società da mettere in rete, analizzando insieme agli imprenditori le caratteristiche da ricercare nei possibili partner, facendo ricorso a banche dati o a relazioni dirette degli imprenditori già coinvolti.

L’assistenza dell’incubatore di rete si concretizza su tre aspetti diversi e complementari nelle quattro fasi che preludono al lancio di una rete di impresa.

Le quattro fasi sono le seguenti:  ideazione, realizzazione, formalizzazione e startup della rete; mentre i tre aspetti da prendere in considerazione sono di tipo giuridico-fiscale, manageriale-organizzativo e relazionale-integrativo.

  giuridico-fiscale manageriale-organizzativo relazionale-integrativo
Ideazione Analisi di compatibilità e selezione normativa di vantaggio Descrizione di massima degli obiettivi e delle strategie Definizione delle caratteristiche dei partner
Realizzazione Definizione dell’obiettivo della rete

Definizione del programma della rete

Piano delle burocracies

Focalizzazione degli obiettivi

Focalizzazione delle strategie

Ricerca e selezione di partner

Consolidamento relazioni fra partner

Formalizzazione Contratto di rete

Asseverazione del contratto

Predisposizione strumenti e procedure di controllo Regolamentazione delle relazioni fra partner
Start up Rating della rete

Regolazione delle burocracies

Accesso al credito

Start up delle attività

Monitoraggio e correzione delle modalità di relazione in attività

 

Ricapitolando, l’incubatore di reti agirà con diverse modalità e obiettivi:

come osservatorio e centro di diffusione di informazioni in ambito normativo – giuridico

come osservatorio e centro dati relativi a opportunità di business, bandi e proposte di diverso tipo

come centro di erogazione di formazione e informazione specifica

come catalizzatore di reti fra possibili partners

come centro di assistenza che affianchi le imprese

  1. nella focalizzazione degli obiettivi, delle strategie e dei programmi di rete
  2. nella ricerca e selezione dei partner
  3. nella formalizzazione dei contratti di rete
  4. nello startup delle attività di rete
  5. nell’accesso al credito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *